Guida: Facebook per freelance

L’ABC di Facebook per freelance.

Mi piace sempre parlare di Facebook. Sarà che è un social che reputo bistrattato per le ragioni sbagliate (l’uso che ne fa una fetta dei suoi utenti) e demonizzato come capro espiatorio relativo al problema privacy in ambito digitale.

Oggi ho pensato di proporti una guida super dettagliata per capire le potenzialità di questo social media se sei freelance, come muovere i primi passi su Facebook e utilizzarlo in modo strategico, sostenibile e ispirato: proprio come piace a me.

Facebook: una panoramica generale

Quando parliamo di Facebook, in verità parliamo di un ecosistema complesso, nato nel 2004 e sempre in espansione con acquisizioni importanti come Instagram, WhatsApp, Messanger e una lista di tool che lo rendono sempre più simile a uno strumento di gestione clienti (per i business) che non un semplice social media.

Facebook mette infatti a disposizione dei propri utenti moltissime funzionalità ed estensioni utili per i brand ma anche per i privati, in particolare:

  • Profili personali, per un uso privato di questo social
  • Le Pagine per i brand, per entrare in relazione con i propri potenziali clienti
  • I Gruppi, per entrare a far parte di community ricche di consigli e ispirazioni
  • Messanger, per restare in contatto con clienti e amici
  • Facebook Shop, per vendere tramite Facebook i propri prodotti
  • Marketplace, per la compravendita tra privati
  • Job, un’applicazione per i brand in cerca di nuovo personale
  • Dating App, l’app di incontri romantici di Facebook
  • Facebook Watch, ovvero la tv digitale di Facebook tutta dedicata ai creator
  • Eventi, per la creazione e la promozione di eventi sia locali che online
  • Advertising, ovvero tutto il sistema di pubblicità a pagamento messo a disposizione dei brand.

Per i brand, Facebook viene definito uno strumento full funnel, perché permette di seguire il viaggio della tua potenziale cliente dalla prima all’ultima tappa del suo viaggio di relazione con te.

Investire le tue energie su questo canale può essere quindi molto sostenibile per il tuo brand, proprio perché ti permette di raggiungere in modo continuativo e sempre più mirato il tuo pubblico ideale, qualsiasi cosa stia facendo.

Perché avere una pagina Facebook

Per prima cosa, devi ricordare che – da regolamento – non puoi utilizzare il tuo profilo personale come fosse un canale di comunicazione del tuo brand. Anche se sei freelance o una libera professionista, hai bisogno di una pagina Facebook. Per creare la tua pagina, devi però avere un profilo personale.

Quali sono i vantaggi di avere una pagina Facebook?

  • La pagina Facebook ti permette di accedere agli Insights, ovvero ai dati statistici. Per la tua strategia di comunicazione e di marketing è importante capire come si muove il tuo pubblico, quali sono i contenuti di maggior interesse, i prodotti più cliccati, i blog post più letti
  • Perché la comunicazione del tuo business sia sostenibile, hai bisogno di tenere distinta vita privata e lavoro. Questo vale per i contenuti che crei, ma anche per gli spazi virtuali che vivi ogni giorno. Avere profili dedicati alla tua attività ti permetterà di mantenere separati i momenti di gestione social dedicati al lavoro e quelli per restare in contatto con amici e parenti.
  • Con la pagina Facebook puoi programmare i tuoi post e organizzare la tua comunicazione.
  • Solo tramite la pagina Facebook puoi creare un gruppo in cui accogliere la tua community – o da utilizzare per la gestione del tuo customer care – e sponsorizzare i tuoi post, i prodotti o i servizi, oppure – ancora – l’invito all’iscrizione alla tua newsletter.
  • Puoi utilizzare il Pixel di Facebook per migliorare le tue sponsorizzazioni.
  • Hai bisogno di un luogo in cui mostrare la tua professionalità. Mescolare i tuoi fatti personali con il tuo lavoro sui social può intaccare l’immagine e il posizionamento del tuo brand.
  • Se vendi prodotti puoi attivare Facebook Shop e collegare lo shop della tua pagina Facebook al tuo account Instagram per attivare gli Shopable post.
  • Puoi creare eventi e invitare il tuo pubblico a partecipare. Gli utenti sono molto attivi nella ricerca tramite Facebook di cose da fare: dagli un buon motivo per restare in tua compagnia.
  • Puoi mantenere il dialogo con il tuo pubblico tramite dirette video sulla tua pagina.
  • Puoi prendere appuntamenti con i tuoi potenziali clienti tramite la tua pagina Facebook.

A eccezione dell’advertising, che è a pagamento, puoi utilizzare tutti gli strumenti messi a disposizione per le piccole attività (e i grandi brand) da Facebook in modo totalmente gratuito.

Come ottimizzare una pagina Facebook

Ottimizzare la tua pagina Facebook e renderla un luogo accogliente è il primo passo per farti (ri)conoscere dal tuo pubblico.

  • Inserisci la tua immagine di copertina.
  • Inserisci un nome riconoscibile.
  • Inserisci la tua immagine profilo.
  • Crea una presentazione accurata della tua attività.
  • Scegli una Call to Action che inviti le persone a compiere un’azione. Per esempio contattarti o iscriversi alla tua newsletter, prenotare un pasto o un appuntamento, oppure invitarle a scriverti una mail o un messaggio o, ancora, richiederti un preventivo personalizzato, acquistare o richiedere una donazione.

Cosa puoi pubblicare sulla tua pagina Facebook

Sulla tua pagina Facebook hai molti formati differenti di contenuto da utilizzare per variare la tua comunicazione e rendere più ricco lo storytelling della tua attività.

Ecco quali sono i tipi di contenuto che puoi creare sulla tua pagina Facebook.

  • Stato. Sono gli aggiornamenti continuativi che pubblichi sulla tua pagina Facebook. In poche parole, sono i tuoi post. Vengono definiti aggiornamenti di stato proprio perché contengono informazioni sulla tua attività, su ciò che stai facendo, sui nuovi progetti che stai seguendo.
  • Foto e video. I contenuti visuali sono i tuoi alleati più fedeli sui tuoi canali social. Fa’ in modo che fotografie e video accompagnino sempre i tuoi post e che supportino il testo per creare uno storytelling efficace, sia dal punto di vista visivo che testuale. Se carichi sulla tua pagina una fotografia che contiene un prodotto (tuo o di un altro brand) potrai taggarlo all’interno del post, in modo che le persone possano cliccare e… acquistare. Le opzioni video sono numerose. Potrai inserire una copertina personalizzata, aggiungere titoli e sottotitoli e i pulsanti di call to action.
  • Album fotografico. Sono album di raccolta di immagini tematiche. Puoi aggiungere alle fotografie descrizioni, titoli e metterle in evidenza all’interno della tua pagina per dare risalto a particolari album.
  • Carosello di foto. Ti permette di caricare un massimo di 10 fotografie e/o video, link, call to action, titoli in un unico post. Puoi creare così storytelling visuali molto interessanti.
  • Presentazione (slideshow). Puoi combinare immagini, testo e suoni per raccontare in modo visuale la tua storia su Facebook.
  • Istant Experiene (IX). Le persone possono guardare video e foto, scorrere i caroselli, completare un modulo, visualizzare i tuoi prodotti ed esplorare immagini di stile di vita con i prodotti taggati all’interno del post.
  • Facebook live. Puoi andare in diretta video sulla tua pagina e interagire così con il tuo pubblico tramite video.
  • Storie. Le stories hanno una durata di 24 ore, proprio come su Instagram, e puoi mantenere così quotidianamente la relazione con il tuo pubblico.

Variare il tuo calendario editoriale con l’aiuto di questi diversi formati ti permetterà di rendere più ricca e interessante la tua pagina Facebook.

Approfondimenti per la gestione della tua pagina Facebook

Non è finita qui. Ecco una lista di articoli di approfondimento che puoi leggere per migliorare la tua strategia su Facebook.

  • 5 motivi per restare su Facebook. Se sei tra quelli che vogliono andarsene da Facebook perché il pubblico non interagisce con il tuo brand o perché Facebook è un covo di aggressività e frustrazione, puoi leggere questo post per capire in che modo Facebook può aiutare il tuo business a crescere.
  • Come affrontare il crollo della reach organica di Facebook. L’engagement sulla tua pagina Facebook sarà sempre tendente allo zero. Detto questo, come puoi utilizzare la tua pagina Facebook in modo strategico per la tua attività? Dandoti i giusti obiettivi.
  • Un gruppo Facebook per il tuo business. Credo nel potere dei social media per creare relazioni e fare comunity. Così, non posso fare a meno di amare i gruppi Facebook e di considerarli un eccellente strumento per freelance e attività locali per rafforzare il rapporto con il proprio pubblico. Non c’è davvero limite alla creatività per restare uniti sotto la guida di valori e passioni condivise.
  • 12 consigli per migliorare la tua pagina Facebook. La tua pagina Facebook dovrebbe essere accogliente, morbida, avvolgente: proprio come il tuo sito web, il tuo studio, il tuo negozio fisico. Ecco quindi i miei consigli per migliorare la tua pagina Facebook e renderla lo specchio della tua personalità (e professionalità).
  • Come migliorare la comunicazione sulla tua pagina Facebook. I segreti di una buona strategia sono la varietà dei contenuti, avere obiettivi precisi e solidi da raggiungere. Qui ho raccolto i miei consigli per migliorare la qualità dei tuoi contenuti su Facebook.
  • 5 funzioni gratuite di Facebook da utili per freelance e local buiness. Facebook mette a disposizione alcuni strumenti gratuiti veloci per la gestione del rapporto con le potenziali clienti, come l’acquisizione di contatti, la messaggistica istantanea, la gestione appuntamenti. Un ottimo salva-tempo dove raccogliere (e accogliere) le tue potenziali clienti.
  • Come utilizzare le Facebook ADS se sei una freelance. L’advertising su Facebook è complesso e dovrebbe prevedere una strategia apposita ma integrata con la tua strategia di comunicazione e marketing generale. Puoi iniziare a lavorare con le sponsorizzazioni su Facebook leggendo la guida che ho preparato per te.

Vuoi rimanere aggiornata sul mondo social senza paura di perdere qualcosa di importante? Puoi iscriverti a Social Felicis, la mia mini newsletter a cadenza settimanale che ti annuncia gli eventi più importanti dal mondo digital.

Recommend
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIN
  • Pinterest
Share
Tagged in

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, scopri come fare nella cookie policy. Cliccando sul pulsante, acconsenti all'uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi