Il fascino della scoperta

Ogni grande storia inizia con un viaggio. O una fuga.

Questo blog tour è nato come un viaggio, e finisce con una scoperta. Una delle cose che ho imparato in un mese di attività da scribacchina è stato che la paura ha fascino. E, come tale, è un ottimo carburante per le nostre storie. Perché la paura o ci fa fuggire (quante storie di fughe rocambolesche conoscete?) o ci fa correre alla scoperta di ciò che sta dopo.
Protagonisti che si lanciano come se stessero correndo una corsa a ostacoli, oltre la paura, verso l’ignoto.

Senza la paura, molte storie non sarebbero state scritte.
Rifletteteci un istante: la paura è il meccanismo che sblocca ogni trama narrativa. La storia raggiunge il climax perfetto quando il protagonista affronta la sua paura più grande (che sia o meno sotto le mentite spoglie di un nemico ha poca importanza: sempre paura incarnata è). Dopo l’esitazione, dopo la paura, per andare avanti ci si costringe a scoprire qualcosa. Ed eccolo, il fascino della scoperta, lì, a portata di penna per ogni autore. Astronauti dispersi su un pianeta sconosciuto, giovani adolescenti catapultati in mondi paralleli, comitive su cui punteresti zero cents pronte a sfidare la sorte in un’inquietante prova di coraggio.
Paura e scoperta: ecco la ricetta perfetta per dare ritmo e forza a una storia.
Oggi ho parlato di questo argomento perché di astronauti dispersi racconta Rita Carla Francesca Monticelli nel suo Deserto rosso, di cui sono ospite quest’oggi con l’ultima tappa del blog tour di Appuntamento con la paura. Tappa rimandata di una settimana perché il 30 novembre è uscita anche la seconda parte della sua saga sci-fi, l’L’isola di Gaia. Se non sapete nulla di promozione e self publishing, Carla è un’ottima coach e un grande esempio da seguire, per cui leggetela a prescindere.
Di mio, oggi, trovate dalle sue parti come deve essere sfruttata la paura all’interno di una storia e, soprattutto, la differenza tra una storia realistica e una credibile e verosimile. “Dal fascino della paura nasce la scoperta” quest’oggi su Anakina.blog.

La scoperta è la chiave di questo articolo: un tributo a chi ne ha fatto il perno delle proprie avventure.
Quante volte, nelle vostre storie, la scoperta è stata dettata dal richiamo della paura?
E a cosa ha dato vita?

Recommend
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIN
Share
Tagged in

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, scopri come fare nella cookie policy. Cliccando sul pulsante, acconsenti all'uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi