side-area-logo

Scrivere di sé stessi

Come scrivere una pagina Chi Sono personale, intima e indimenticabile.

Tra i regali che ho offerto agli iscritti alla newsletter a Natale (la prossima mail arriva il 31 gennaio con alcune sorprese per gli iscritti), c’è stata la possibilità di avere un’analisi sui testi del proprio sito, in particolare sui testi della home page e quelli della pagina chi sono.

La pagina Chi Sono di un sito web è una delle parti più importanti. Questo deriva dal fatto che le persone acquistano sì i prodotti che vendiamo, ma lo fanno in seguito ad alcuni passaggi comunicativi fondamentali:

  • si sentono in empatia con il nostro modo di esprimerci;
  • condividono i nostri valori;
  • sfruttano la nostra tagline come fosse un mantra creato per loro;
  • hanno bisogno dei nostri servizi o prodotti.

Se pensate che bastino poche righe per sconfiggere la timidezza, vi sbagliate.

Gli errori più comuni che ho riscontrato all’interno della pagina Chi Sono risiedono nella forma e nello stile.

La pagina Chi Sono non è un curriculum

Immaginate di essere a una festa.

Una di quelle da romanzo, dove siete stati trascinati a forza da qualche amico che, una volta giunti sul posto, è stato inghiottito da trenini, danze caraibiche, buffet e bicchieri di sangria. Voi vi siete trasformati all’improvviso nel proseguimento della carta da parati dove alcuni agghiaccianti fenicotteri vi tengono compagnia. Vi guardate intorno, spaesati, e vorreste essere altrove: un po’ come Levante al compleanno di Alfonso, scarpe scomode ai piedi, vestiti di impazienza e solitudine, con la voglia di inghiottire litri di caffé per reggervi in piedi, disperatamente alla ricerca di qualche faccia amica che condivida con voi la malasorte di una festa in cui anche la musica è un incubo.

Ed eccola lì, una faccia che fa al caso vostro.

Non è una vostra conoscenza ma si capisce chiaro e tondo che è un pesce fuor d’acqua come voi. Vi scambiate alcune occhiate, vi sorridete, vi avvicinate e vi presentate. La serata è salva, pensate.

Poi il dramma.

L’altro – quello che avete creduto fosse un alleato – si presenta con nome, cognome, età e occupazione lavorativa. Vi racconta dei master all’estero, delle vacanze studio negli Stati Uniti, di come l’inglese sia per lui diventato la prima lingua. Snocciola inglesismi quando vi racconta del suo office e di come sia easy, per lui, acquisire nuovi clienti per la sua azienda. Ovviamente è lui il proprietario di questa start up da fantascienza che, avete il sospetto, sia solo una costruzione di Lego di Star Wars. Vorreste fuggire, ma non sapete come fare perché lui, imperterrito, non solo non vi lascia parlare, ma inizia a raccontarvi dei premi che ha vinto sin dall’asilo per poi passare al dettaglio della propria – interminabile – carriera lavorativa. 

Vi guardate attorno: sarebbero stati meglio i fenicotteri. Almeno sono muti.

Come scrivere una pagina Chi Sono

Non vi parlo di una pagina Chi Sono “efficace” perché questa parola abusatissima non vuol dire proprio nulla. Cos’è per voi efficace? Non c’è metro oggettivo ma solo soggettivo.

Ecco alcuni consigli su come scrivere una pagina Chi Sono che racconti chi siete in modo sincero ed empatico.

  • Dosate in modo sapiente la vostra carriera lavorativa con le vostre eroiche gesta personali. Scrivete poche informazioni essenziali che offrano ai vostri lettori la fotografia di ciò che avete sotto pelle.
  • All’inizio dell’articolo parlavo di creare empatia: non lo farete mai raccontando quante lauree avete, quanti workshop avete frequentato o quanti premi avete vinto. Meglio raccontare di come sono stati gli anni dell’università e cosa vi siete portati a casa in termini di crescita personale e umana.
  • Quello che sapete fare raccontatelo dunque in altri spazi: sul blog con articoli utili per il vostro target, home page, pagine servizi.
  • Ricercate il vostro tono di voce. Come? Leggete stralci dei romanzi dei vostri autori preferiti e poi mettetevi a scrivere. Poi riscrivete. Ripetete l’operazione sino a quando non avrete trovato uno stile che vi indentifichi, finché il risultato non sia per voi ottimale.
  • Scrivete semplice, sempre. Niente inglesismi, niente avverbi, niente parole vuote, che non significano nulla ma che sono abusatissime per una ragione di causa-effetto secondo cui questi termini avrebbero un grande impatto su chi li legge. Alcune di queste? Efficace, originale, creativo, unico, coerenza, strategia. Sono tutte parole che non riusciamo ad associare ad alcuna immagine concreta. Cos’è efficace? Quando qualcosa è efficace? Come dicevo prima, dovete emozionare, evocare con la vostra scrittura immagini dai contorni definiti. Altrimenti, chi vi legge, si perderà alla ricerca di un metro con cui dosare ciò che state dicendo per capire cosa significa per voi “efficace” e se lo stesso vale per lui.

Una pagina Chi Sono è il racconto fotografico di una vita, dei motivi che vi hanno portato a essere chi siete oggi. 

Quali sono i punti critici della vostra pagina Chi Sono?
Come li risolverete?

[vc_cta h2=”Vuoi iscriverti alla Newsletter?” txt_align=”center” style=”flat” color=”mulled-wine”]

Sarà discreta (arriva una volta al mese); utile e riflessiva: è una promessa!

[yikes-mailchimp form=”2″]

[/vc_cta]

Recommend
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIN
Share
Tagged in
There are 6 comments on this post
  1. gennaio 17, 2018, 6:42 pm

    La Pagina Chi Sono, ovvero: aiuto! Hos critto e riscritto più volte la mia, dopo aver studiato molti articoli sul tema, seguito raccolte di corsi on line, ed essermi lasciata guidare da chi ne sa più di me. La grande svolta è stata quando ho finalmente capito che l’About Page non deve parlare di ME, ma dei MIEI CLIENTI. Sono felice di aver ritrovato questa conferma sul tuo articolo che ho trovato davvero ben fatto ed emozionante. Tuttavia…in tutto questo studiare, sento che la mia attuale About Page ha perso un pò di spontaneità e sta lì col freno a mano a tirato. Che fare per scioglierla?

  2. gennaio 17, 2018, 10:26 pm

    Sei parecchio avanti nel percorso: c’è chi si limita a snocciolare curriculum come non ci fosse un domani!
    Per la prossima settimana ho preparato un articolo che può aiutare a sbloccare la situazione della pagina “About me”.
    La cosa importante, comunque, è trovare il proprio tono di voce, e questo si trova nel lungo periodo, scrivendo tanto e leggendo il doppio, analizzando gli autori che più si amano e capire cosa piace del loro stile per poi trasformarlo in qualcosa di nostro.

  3. Grazia Gironella
    gennaio 19, 2018, 10:05 pm

    Non guardavo la mia home page da… lasciamo stare quanto, ma rileggendo non sono inorridita. La mia voce c’è, io sono ancora quella persona, anche se mio figlio non è più così adolescente. Insomma, un aggiornamento ci sta, ma sono abbastanza contenta.

  4. gennaio 23, 2018, 11:43 am

    Sono tra coloro che hanno beneficiato del tuo regalo per il giorno di Santa Lucia e dei consigli sulla mia pagina chi sono. Consigli preziosissimi che andrò a rispulciare ogni volta in cui mi renderò conto non è più attuale o non è più la mia voce.

  5. febbraio 25, 2018, 6:56 pm

    Bene!
    Significa che è stata scritta pensando a chi sei davvero, senza voler mostrare medaglie ma semplicemente te stessa e il tuo vissuto. E non poteva essere altrimenti, vista la qualità dei tuoi lavori (^^)

  6. febbraio 25, 2018, 6:57 pm

    Sono davvero felicissima che la mini consulenza sia servita per migliorare. I progressi li ho visti, per cui sono soddisfattissima del risultato.
    Continua così, Nadia, stai facendo un ottimo lavoro!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, scopri come fare nella cookie policy. Cliccando sul pulsante, acconsenti all'uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi