28 Settembre 2017

Il Letter Journal per il business

Categoria:  | Tag: , | Elemento: 
La newsletter nella strategia di marketing

Il letter journal per scoprire noi stesse.

Uno degli esercizi di scrittura creativa più divertenti (e al contempo impegnativi), è quello legato alla scrittura epistolare. Scrivere lettere di vario genere, come se potessimo avere una capsule time e decidere a chi spedirle in ogni direzione temporale e spaziale. Sarebbe bello scrivere ai noi stessi adolescenti e rassicurarli sul fatto che la vita non fa poi così schifo, che quello di 2E non era poi così eccezionale e che tutto sommato i chili di troppo erano solo transizione  e tu, nel tuo corpo, oggi ci vivi benissimo.

Il letter journal (letteralmente il "diario delle lettere") è un'idea tutta anglosassone e ci permette di scrivere lettere immaginarie. Si coniuga con le pagine del mattino proposte da Julia Cameron nel suo La via dell'Artista e le trovo un ottimo spunto per scoprire qualcosa di più su noi stesse e, perché no, sul nostro business.

Il romanzo epistolare | L'inizio di tutto

Il romanzo epistolare trova la sua massima espressione in un contesto artistico e sociale a me molto caro. Tra il 1750 e il 1850 i romanzi di successo utilizzano questa forma narrativa. Da Frankenstein di Mary Shelley a Dracula di Bram Stoker; da I dolori del giovane Werther di Goethe a  Ultime lettere di Jacopo Ortis di Foscolo, la dinamica epistolare trova il suo naturale corollario in un'epoca in cui il carteggio è l'unico mezzo di comunicazione tra persone separate da chilometri (o miglia) di distanza.

Perché è una formula narrativa che funziona? Perché la narrazione coinvolge il lettore, lo trascina nella vicenda come fosse il diretto interlocutore del mittente. Intimità, atmosfere rarefatte dove tutto è nelle mani dell'abilità dell'autore.

Letter Journal | Perché fa bene al tuo business

I'll write a longer letter on my daft Journey, full of facts and dreams and lectures and little drawnings.

-  Dylan Thomas, The Edge of Love

Scrivere partendo dalla forma epistolare è un buon metodo per  lasciare liberi i pensieri, per scrivere senza troppe pressioni e addentrarsi a fondo nell'atmosfera del proprio romanzo. O dentro sé stessi.

Le lettere che scriviamo possono aiutarci a tirare fuori sentimenti depositati che fatichiamo a far riaffiorare e che sono, in realtà, qualcosa su cui dobbiamo lavorare per migliorare anche il nostro mindset da imprenditrici.

13 idee per il tuo Letter Journal

Ecco allora 13 lettere da scrivere e vedere cosa potete scoprire attraverso di esse.

  1. Scrivete una lettera al voi stessi del passato o del futuro.
  2. Scrivete una lettera a vostra madre o vostro padre.
  3. Scrivete una lettera a un personaggio storico.
  4. Scrivete una lettera al vostro insegnante preferito delle superiori.
  5. Scrivete una lettera al vostro autore preferito.
  6. Scrivete una lettera all'attore (o attrice) di cui eravate perdutamente innamorati (vale anche un musicista, ovviamente!).
  7. Scrivete una lettera a un artista del passato.
  8. Scrivete una lettera a uno dei vostri personaggi.
  9. Scrivete una lettera al vostro primo amore.
  10. Scrivete una lettera al vostro partner (e donategliela!)
  11. Scrivete una lettera alla persona che disprezzate di più.
  12. Scrivete una lettera ai vostri futuri figli.
  13. Scrivete una lettera al vostro animale domestico.

Potete adottare alcune varianti per ampliare questo elenco, grazie ad alcuni accorgimenti di cambio di punto di vista narrativo.

  1. Scrivete le lettere come se foste voi il mittente.
  2. Scrivete le lettere come se foste voi il destinatario.
  3. Scrivete le lettere come se fossero scritte da queste persone (o personaggi) ma indirizzate a qualcuno che non siete voi.

Se non vi bastano, il mio amico Gaspare ha stilato un elenco di 11 pagine da scrivere prima dei 40 anni. Io sono parecchio indietro con la sua lista ma ho ancora sei anni di tempo per farcela.

E voi? Avete mai provato a scrivere lettere inventate, anche solo per sfogare rabbia e stress?

 

Autore

Alessia Savi

Ciao, sono Alessia. Creo strategie di comunicazione e marketing sostenibili per business al femminile. Strategie piene di ispirazione e anima, perché al centro ci sei sempre tu, con la tua energia e personalità. Nel rispetto di te. Nel mio lavoro ascolto, faccio domande, scrivo storie digitali. E non solo. Il mio mantra è #essercimeglio. Quando non mi occupo di marketing scrivo romanzi, conduco laboratori di libroterapia, mi lascio travolgere dalla bellezza in qualche museo, corro tra i prati in compagnia di Argo. Ogni storia è basata su una Verità: la nostra verità. Le parole risuonano: facci caso.
Cerca nel blog

Post Correlati

07
Febbraio
2024
01
Febbraio
2024
Connessioni episodio 6 - Apertura

Dalle Lezioni Americane di Italo Calvino passando attraverso il mito, per portare visione nel tuo marketing.

leggi Post
20
Dicembre
2023
Rituali d’ispirazione per il nuovo anno del tuo business

Intuito e magia per iniziare il nuovo anno con consapevolezza

leggi Post

Qual è il tuo elisir segreto?

Scopri i punti di forza del tuo stile di marketing, diventa riconoscibile per essere indimenticabile. Rispondi al quiz gratuito e riceverai un piano d’azione per creare con gioia e passione un business fiorente.

Fai il quiz

Sono Alessia, digital strategist e facilitatrice in libroterapia umanistica. Mi occupo di strategie di comunicazione e marketing sostenibili per business al femminile. Dove al centro, ci sei tu.

© 2015-2024 Alessia Savi ▲ Alchimia della Parola, Digital Strategist a Parma e online - Strategie di Comunicazione e Web Marketing per donne freelance | P.IVA 02840860346 | Privacy Policy & Cookie Policy | Dream Team ♥ Web Design Miel Café Design | Foto Giui Russo | Brand Identity & Illustration Officine Oniriche | SEO La Scribacchina | Consulenza legale Veronica Scaletta | Testi – Me medesima
bubblemagnifiercrossmenuchevron-down