La Libroterapia Umanistica per conoscere te stessa

Cosa c’entrano i libri con il marketing e la comunicazione?
C’entrano dal momento in cui ci rendiamo conto di essere circondate e permeate dalle storie, di fare parte di una narrazione collettiva ma anche individuale. Quando capiamo che le storie sono ponti tra le persone, tra il dentro e il fuori da noi stesse possiamo utilizzarle come una mappa esplorativa. C’entrano con me, che amo la letteratura con la passione e lo stupore tipico di quando, da bambina, lessi per la prima volta un romanzo perturbante della collana Gialli Mondadori (si tratta de Lo Stregone, di Robert Westall). Per questo ho scelto di portare i libri nel mio lavoro come strumento di empowerment femminile.

Qui non si legge per scrivere meglio né per capire cosa sia lo storytelling.
Qui si legge insieme per scoprire qualcosa in più di noi stesse, confrontarci, avere un nuovo sguardo con cui osservare e interpretare il mondo che ci circonda. 

Quelli che ti propongo sono laboratori di Libroterapia Umanistica dove i libri possono mostrarci qualcosa di noi se siamo abbastanza coraggiose da farci leggere da loro. 

Labirinti Creativi

Un laboratorio tra letteratura fantastica e creatività.

Alessia Savi - Contatti

I labirinti sono luoghi in cui perdersi per ritrovarsi, per uscirne trasformate. Anche la creatività è un labirinto in cui è facile perdere l’orientamento, se non sai come nutrire questa tua innata qualità.

Nuovi laboratori

Vuoi avere l'anteprima dei miei percorsi?

Percorsi libroterapia umanistica Parma

Se vuoi essere la prima a sapere tutto dei percorsi di libroterapia in partenza, puoi iscriverti alla lista mail dedicata. I posti saranno sempre limitati, e le iscritte alla newsletter saranno le prime a scoprire tutte le novità.

Alessia Savi - Facilitatrice in libroterapia umanistica
Perche’ leggere insieme?

Mi sono formata come Facilitatrice in Libroterapia Umanistica con un percorso personalizzato con la Dottoressa Rachele Bindi, Psicologa e Psicoterapeuta Junghiana, Libroterapeuta, formatrice e fondatrice del portale Libroterapia.net.
Sotto la sua supervisione è nato Labirinti Creativi, il mio primo laboratorio di Libroterapia umanistica, un percorso tra letteratura fantastica e creatività.
Rachele mi ha insegnato che con i libri bisogna giocare, viverli, farli entrare nella nostra vita con un contatto che sia fisico, stropicciato, di chi non ha paura di sporcarsi le mani.

Sono una lettrice che ama il fantastico, l’horror, le distopie e le storie con personaggi che lasciano il segno.
Amo i romanzi che hanno qualcosa di immaginifico dentro e creare ponti tra quello che leggo, vedo e ascolto ma non leggo romanzi che fanno molto rumore, spesso per nulla.
Penso che la letteratura debba darci la possibilità di stare nella gamma dei grigi, farci fare un sacco di domande e darci poche risposte.

Credo che la scrittura – e l’arte, in generale – siano contemplazione e scoperta del Sacro dentro e fuori di noi.

Queste sono le cose che troverai (anche) nei miei percorsi, che non hanno una finalità terapeutica, ma educativa e di crescita personale.

Siamo fatti di storie

I laboratori di Libroterapia Umanistica si svolgono online e, in genere, prevedono incontri mensili di gruppo.
Per restare aggiornata sull’apertura dei percorsi puoi iscriverti alle liste d’attesa.
Hai delle domande? Sono qui per te.