Come scrivere le didascalie di Instagram

Le fotografie sono importanti. Le parole, di più.

Instagram è il social network dei piccoli brand e delle solopreneur. Quello dei rapporti umani, quello dove tante piccole isole si uniscono sotto la bandiera di valori condivisi e formano un arcipelago fatto di virtuosismi, scambio, sostegno.

Instagram è un social network dove spesso la massima concentrazione di energie viene messa per creare belle fotografie, curare lo styling, mettere in mostra i propri prodotti.

Eppure una parte importantissima la giocano le parole che scegli per raccontarti.
Non è importante la lunghezza delle didascalie, ma quello che ci metti dentro per coinvolgere le altre persone. Devi dare agli altri la possibilità di rispecchairsi nelle tue parole e sciogliersi un po’, farle sentire a proprio agio e farle parlare di sé stesse.

Se vendi prodotti, per te di certo è più facile, ma se vendi servizi la cura delle didascalie di Instagram può offrirti quel salto di qualità che cerchi da tempo e che non hai ancora trovato.

 

Come scrivere una didascalia per Instagram

Come si scrive una didascalia per Instagram che coinvolga gli utenti, che non li faccia fermare a un cuoricino ma li spinga a interagire con te?

  1. Devi attirare l’attenzione con la prima riga della tua didascalia. È importante che tu riesca a coinvolgerli gettandoli subito all’interno dell’argomento di cui parlerai nelle righe successive. Come per la scrittura degli articoli del tuo blog, gioca con la tecnica della Piramide Rovesciata e non girarci intorno: vai al nocciolo della questione. Per farlo, puoi pensare di utilizzare la prima riga della tua didascalia come fosse un titolo, per dare subito un’idea dell’argomento trattato.
  2. Nella parte iniziale, dipingi il problema. Contestualizzalo, fai domande dirette alle lettrici facendo leva sui sentimenti e le emozioni, fai esempi raccontando una storia: la tua, quella di qualcuno che conosci, di una persona importante, di una tua cliente.
  3. Nella parte centrale del post devi dare una soluzione al problema. Costruisci l’immagine di un lieto fine, di una trasformazione rispetto al problema che hai posto all’inizio della didascalia. Offri una soluzione, dai consigli: vanno bene anche gli elenchi puntati!
  4. Nella parte finale ricapitola in breve le soluzioni che hai proposto, invita all’azione le lettrici con una richiesta di condivisione della propria esperienza. Fa’ in modo che il lieto fine diventi tale grazie ai tuoi suggerimenti, proseguendo il racconto della storia o facendo un esempio pratico. Fa’ sentire le tue lettrici felici e falle sognare.
  5. Utilizza le emoji per rafforzare il tuo testo e rendere la lettura più scorrevole.
  6. Se occorre, utilizza gli hashtag all’interno della didascalia.
  7. Se citi un brand o un altro utente all’interno del tuo post, taggalo e menzionalo!

7 cose di cui parlare su Instagram

Ci sono alcuni contenuti che puoi creare per Instagram con la sicurezza di vedere le persone interagire con te.

  • Racconta una storia (te l’ho già detto, vero?), ma che sia perfetta per veicolare il tuo messaggio. Niente esercizi di stile, niente storie messe a caso per far funzionare la comunicazione (non accadrà), ma solo storie che rafforzano e contestualizzano il tuo messaggio. Le storie sono perfette per didascalie lunghe e articolate, per messaggi speciali che le persone non vedranno l’ora di scoprire. Utilizzale con parsimonia.
  • Racconta il tuo dietro le quinte. Sì, la tua giornata-tipo può essere interessante per chi non sa nulla di te, del tuo lavoro, di come sarebbe lavorare con te.
  • Racconta dei tuoi progetti futuri, dei tuoi valori, dei tuoi sogni, dei tuoi desideri. Questi sono i contenuti personali che rafforzano il tuo personal branding.
  • Racconta un’emozione, scrivi una dedica, una citazione con l’augurio di una buona giornata: qualcosa che sia leggero e di ispirazione. Queste didascalie possono – devono – essere brevi e stimolano le persone a interagire quando non hanno tempo per rispondere a post più strutturati.
  • Fai una domanda diretta alle tue lettrici, in cui possano aiutarti in una scelta (per esempio un libro da leggere, un brand da cui acquistare un nuovo capo di abbigliamento, qualche locale della prossima città che visiterai etc)
  • Offri consigli che risolvano un problema della tua cliente ideale.
  • Crea una rubrica che possa diventare un incontro regolare con le tue lettrici: la periodicità decidila tu.

 

Instagram fa parte della comunicazione del tuo business, quindi presta particolare attenzione alla coerenza del tuo tono di voce. Instagram è sì un canale evocativo e poetico, ma se i testi del tuo sito internet hanno uno stile differente, riscopri l’autenticità della tua voce e riallinea i tuoi canali di comunicazione.

 

Vuoi capire come utilizzare al meglio Instagram per il tuo business? Iscriviti alla video serie su Instagram: è gratis e l’ho preparata per te.

Recommend
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIN
Share
Tagged in