28 Giugno 2023

Come creare annunci efficaci su Facebook e Instagram

Categoria:  | Tag: , , , | Elemento: 
Guida a Facebook e Instagram ads per principianti

Una strategia di advertising su Facebook e Instagram per crescere.

Quante volte hai pensato di abbandonare Instagram o Facebook perché la crescita organica è troppo lenta e ti sembra di perdere un sacco di tempo senza risultati?

Prima di chiudere tutto, vale la pena chiedersi se stai davvero sfruttando tutte le opportunità di crescita che ti offrono i social.

Le sponsorizzazioni sono uno strumento importantissimo per la tua strategia di marketing ma tante freelance rinunciano in partenza. Hanno paura di spendere troppo e non ottenere risultati quindi scelgono di non muoversi e restare al punto in cui sono.

Invece Facebook e Instagram ads possono aiutarti davvero a raggiungere nuove persone, aumentare gli iscritti alla newsletter e vendere di più anche senza spendere una follia.

7 buoni motivi per usare le sponsorizzate

I dati per il 2023 sono chiari: Facebook ha quasi 28 milioni di utenti attivi al mese in Italia, Instagram 26,2 milioni con una prevalenza di over 30.

Significa che anche la tua cliente ideale è su questi social network. Se con la strategia in organico i tuoi contenuti non emergono nell’algoritmo, le campagne di advertising ti aiutano a sbloccare la situazione.

Con gli annunci su Instagram e Facebook puoi:

  1. Raggiungere (per davvero) la tua cliente ideale. Quando imposti un annuncio su FB e IG puoi scegliere un’infinità di parametri per tracciare l’identikit del tuo pubblico target nel modo più preciso possibile. Età, sesso, posizione geografica, reddito, interessi, passioni e tutto ciò che ruota intorno alla sua vita.
  1. Espandere il tuo pubblico. Nelle sponsorizzazioni su Instagram e Facebook puoi creare un pubblico super profilato che corrisponde alla cliente ideale e poi, se lo desideri, ampliare la rete con la funzione pubblico simile (lookalike audience). Così i tuoi annunci vengono mostrati a persone con comportamenti di acquisto e interessi affini a quello principale e che quindi potrebbero essere interessate ai tuoi servizi o prodotti.
  2. Recuperare i clienti indecisi. Con la funzione di retargeting degli annunci puoi intercettare le persone che sono passate sul tuo e-commerce o i tuoi canali e avere una seconda chance di conversione. Hai presente quando sbirci qualcosa che ti piace su Amazon e, poco dopo, il tuo oggetto del desiderio spunta su ogni pagina web che visiti? È il retargeting al lavoro e con le sponsorizzate puoi averlo anche tu, per recuperare le clienti indecise che hanno abbandonato il carrello o incentivare l’iscrizione alla newsletter.
  1. Tenere sotto controllo i costi delle campagne. Facebook e Instagram ads sono nati per permettere a chiunque di creare annunci. Puoi testare le tue campagne partendo con budget contenuti e perfezionarle finché non producono i risultati che desideri.
  1. Monitorare il ritorno sull’investimento. Quando pubblichi un annuncio su Facebook o Instagram sai esattamente quante persone lo hanno visualizzato, quanti clic ha ricevuto, quante persone si sono iscritte alla mailing list e quante hanno acquistato da ads. Calcolare il ROI delle tue campagne di advertising non potrebbe essere più semplice.
  1. Migliorare le campagne future. Anche se una campagna di annunci non va come vorresti, l’investimento non è buttato. La piattaforma infatti raccoglie dati sul pubblico che servono a migliorare le prestazioni delle attività di advertising successive. Così risparmi e ottimizzi il tuo investimento.
  1. Sostenere la crescita del tuo business. Rispetto ad altre piattaforme pubblicitarie, Facebook e Instagram hanno performance migliori per rapporto tra costo e margine. Inoltre ti permettono di ottenere dati e informazioni sulla cliente ideale che non otterresti con la pubblicità su una rivista o attraverso le piattaforme che acquistano spazi pubblicitari su siti esterni.

Il marketing organico non funziona più come una volta sui social network. Con le sponsorizzazioni puoi rafforzare la tua strategia per Instagram e Facebook aprendoti alla crescita.

Come creare una campagna su Instagram e Facebook ads

Come funzionano le inserzioni con la suite Meta?

  • Il primo livello è la campagna. Qui definisci l’obiettivo che vuoi raggiungere con gli annunci su Facebook e Instagram, che si applica a tutti i livelli successivi.
  • Una campagna può contenere uno o più gruppi di inserzioni. Per ogni gruppo puoi definire su quale piattaforma vengono pubblicati, quando e a quale segmento di pubblico: età, interessi, posizione geografica, genere e gli altri parametri che hai scelto.
  • Ogni gruppo può contenere una o più inserzioni ovvero gli annunci veri e propri, con gli elementi visivi o grafici e il testo.

Dal 2020 è stato introdotto il sistema della campaign budget optimization (CBO) che adesso si chiama Advantage. In pratica con Facebook ads fissi il budget della campagna, che viene investito in modo dinamico dall’algoritmo sui gruppi di inserzioni che hanno migliori opportunità di successo.

Quindi per impostare la tua prima campagna di ads su Facebook e Instagram dovrai seguire questi cinque passaggi:

  1. Impostare l’obiettivo della campagna. Che cosa deve fare la tua prima campagna di annunci per il tuo business? Vuoi portare traffico al sito oppure aumentare le iscrizioni alla newsletter? Vendere i tuoi corsi online o i prodotti dell’e-commerce? Far crescere la tua community su Instagram?

    Ogni campagna può avere un solo obiettivo, che deve essere collegato a un obiettivo di marketing specifico.

  2. Stabilire il budget. Definisci un budget iniziale contenuto per testare gli annunci e raccogliere informazioni sul pubblico. Questo passaggio ti aiuta a contenere i costi e avere dati precisi per perfezionare le campagne. Quando inizi a vedere risultati, puoi aumentare l’investimento.

  3. Definire il pubblico. La segmentazione del target è il vero segreto del successo di una campagna di advertising su Facebook e Instagram. Devi conoscere la cliente ideale: i suoi bisogni e i suoi desideri, cosa ama e cosa detesta, quali emozioni la spingono a comprare.

    Puoi iniziare a tracciare l’identikit del target per gli annunci con gli insight del tuo pubblico su Instagram o con gli iscritti alla mailing list che ti hanno autorizzato al remarketing. Così l’algoritmo ti aiuta a trovare persone simili a cui proporre i tuoi annunci. Se invece parti da zero puoi iniziare a lavorare per interessi.

  4. Scegliere il posizionamento. Dove apparirà il tuo annuncio? Ricorda di sfruttare solo i canali che servono davvero, per risparmiare denaro e frustrazione. Se la tua cliente ideale ha lasciato Facebook, che senso avrebbe fare pubblicità su FB?

    Attenzione anche al posizionamento all’interno della piattaforma: puoi decidere se far apparire gli annunci nel feed, nelle Stories, prima o dopo i contenuti video. In quali luoghi la tua cliente ideale li vedrà davvero? L’algoritmo può aiutarti ma tu testa, scopri se ha ragione e continua a lavorare sulle tue campagne per ottenere risultati sempre migliori.

  5. Caricare l’annuncio (o gli annunci). L’inserzione è il cuore della tua campagna, l’unica parte di questo lavoro che la cliente ideale vedrà mentre scorre il feed di Instagram o curiosa tra le bacheche e le pagine Facebook.

    Avere più gruppi di inserzione ti permette di segmentare il pubblico in modi diversi, per testare le creatività e capire cosa funziona meglio e per chi.

Creatività e dati per IG e FB ads che conquistano la cliente ideale

La pubblicità su Instagram e Facebook è sempre più presente e le persone a poco a poco hanno smesso di farci caso. Per funzionare, gli ads devono riuscire a catturare l’attenzione in un flusso infinito di contenuti e poi, quando una persona si ferma a leggere, invogliarla a compiere un’azione.

L’algoritmo può aiutarti in tanti modi ma la creatività delle inserzioni è nelle tue mani. Vediamo gli elementi che compongono gli ads qualche consiglio per creare annunci efficaci.

Il visual

Per i tuoi IG e FB ads puoi scegliere tra diverse opzioni di visual: immagine singola, carosello o slideshow, video. Che cosa può suscitare la curiosità del target e invogliarlo a leggere il testo dell’annuncio o toccare subito il pulsante della call-to-action?

Il tipo di visual più semplice per iniziare è l’immagine singola, che può essere:

  • Descrittiva, ad esempio una foto del prodotto che stai promuovendo o uno scatto con te in aula se promuovi un workshop.
  • Evocativa, quando l’immagine non richiama l’oggetto dell’offerta (e dell’annuncio) ma si coordina con l’identità visiva del brand.
  • Puoi anche usare una grafica senza immagini, con sfondo neutro e testo realizzata con i colori della tua palette.

Usa immagini e grafiche di buona qualità ed evita le foto stock con uffici improbabili o il marketer che lavora dalla spiaggia, cocktail alla mano vista oceano: gli utenti su FB e IG ne hanno viste così tante che vengono respinti dalle inserzioni con foto e pose posticce.

Gioca con il visual storytelling, sperimenta e testa diversi tipi di creatività per scoprire cosa funziona meglio per il pubblico che vuoi raggiungere. Meta ti mette a disposizione 10 diverse creatività da testare per ogni annuncio: sfruttale tutte!

Il copy

Un annuncio su Instagram e Facebook ha tre elementi testuali:

  • Il titolo, di solito inserito nell’immagine per stimolare l’effetto scroll-stopping.
  • Il corpo dell’annuncio che vedi al di sotto del visual.
  • La call-to-action del pulsante che si ripete anche nel corpo dell’annuncio.

La parola chiave per il copy degli ads è sintesi. L’attenzione degli utenti online è ridotta all’osso, se il visual ha acchiappato la tua cliente ideale non puoi perdere l’occasione raccontando la Divina Commedia.

Allenati a scrivere testi densi ed essenziali che fanno emergere il tuo tono di voce e mettono in luce la differenza tra te e tutti gli altri. Se vuoi fare annunci video, anche lo script del girato deve essere coinvolgente ma dritto al punto.

Usa lo storytelling per descrivere situazioni in cui la cliente ideale si riconosce e che possono farle pensare “questa sono proprio io!” stimolando la conversione.

Puoi farti aiutare dai micro-dati, le tracce che le persone lasciano online attraverso le condivisioni quotidiane. La colazione al bar, la passeggiata al mattino, l’attesa del treno e tutti gli altri frammenti che raccontano i nostri bisogni, i desideri e la vita che viviamo davvero.

Dove si trovano i micro-dati per segmentare il pubblico degli annunci?

Direttamente da Facebook o Instagram, osservando i risultati delle tue ricerche tramite gli hashtag o parole chiave. Con l’analisi di listening puoi scoprire lo stile di vita delle tue clienti ideali, le loro aspirazioni e trasformare queste informazioni in testi che conquistano.

Puoi usare gli insight sulla cliente ideale per sottolineare nel copy il beneficio emotivo del servizio che stai promuovendo, per lasciarti guidare nella scelta dell’immagine dell’annuncio, per la frase-gancio del tuo storytelling. Usa i micro-dati per ispirare la tua creatività e per conoscere sempre più a fondo la cliente ideale.

Una campagna su Instagram o Facebook per far crescere la newsletter

Creare una campagna di advertising su Instagram e Facebook è un investimento che non richiede solo denaro. Serve anche tempo per creare campagne di test che permettono alla piattaforma di acquisire dati e a te di capire cosa funziona. Energie per creare diverse tipologie di annunci e varianti.

Per i tuoi primi ads su Facebook e Instagram, crea una campagna basata sulle conversioni. Se non hai un’offerta attiva puoi comunque usare le inserzioni per aumentare gli iscritti alla mailing list, così ti crei una base di clienti ideali a cui potrai poi vendere attraverso la newsletter quando sarai pronta.

Sfrutta i tuoi freebie per avere più possibilità di conversione. Offrire un contenuto gratuito è un incentivo per la cliente ideale ed è utilissimo per te, perché ti permette di ottenere nuovi contatti con un costo per lead più contenuto.

Ecco i passaggi da seguire:

  1. Scegli o crea un freebie di valore per chi si iscriverà alla newsletter attraverso l’annuncio. Deve essere qualcosa di speciale, non la solita checklist creata in fretta con Canva. Un webinar, un quiz, una serie di video, un webinar in esclusiva, un corso gratuito. L’annuncio porterà nuove persone nella tua mailing list ma sarà la qualità del tuo incentivo a far decidere loro se disiscriversi subito o restare per saperne di più su di te.

  2. Traccia l’identikit della cliente ideale che vuoi raggiungere con gli ads. Chiediti quali sono i suoi interessi, i suoi sogni, i brand che apprezza, le cose o le emozioni che desidera vedere nella sua vita. Seleziona solo le caratteristiche demografiche e di stile di vita, di mindset, davvero rilevanti per la tua attività.
  1. Imposta il budget della tua prima campagna. Puoi iniziare con un costo massimo per contatto (ad esempio 1 euro) oppure definire un budget massimo giornaliero (ad esempio 5 euro al giorno). Inizia con poco per dare tempo all’algoritmo di lavorare per te.

  1. Crea differenti tipi di annunci. Inizia con un set di 3 visual e due annunci, uno breve e uno più lungo. Prova titoli diversi, combinazioni di font e colori. Poi fai un test e controlla quale ti porta più risultati. Con la funzione Advantage (ex CBO) l’algoritmo di Instagram e Facebook ads gestire il tuo budget in modo intelligente, senza che tu debba aggiustarlo manualmente in base alle performance della campagna (ma ricordati di monitorarle lo stesso).

L’advertising su Facebook e Instagram richiede molti test e ricerche approfondite sul pubblico di destinazione. Se hai fatto qualche tentativo che non ha funzionato e stai pensando di lasciar perdere, aspetta. Ci vuole anche un po’ di pazienza ma sfruttando bene i dati forniti dalla piattaforma puoi accrescere il tuo pubblico e aumentare le vendite anche se hai un budget limitato.

Se cerchi un supporto per i tuoi Instagram e Facebook Ads, dai un’occhiata a Pozione Advertising. È un percorso in cui ti affianco nella creazione della tua strategia di annunci e delle tue prime campagne, aiutandoti a interpretare i dati e capire come migliorare le prestazioni delle tue ads per far crescere la tua attività freelance.

Scopri il tuo stile di marketing e come usarlo per creare contenuti perfetti per la tua cliente ideale! Fai il quiz per capire quali sono gli ingredienti della tua unicità.

Autore

Alessia Savi

Ciao, sono Alessia. Creo strategie di comunicazione e marketing sostenibili per business al femminile. Strategie piene di ispirazione e anima, perché al centro ci sei sempre tu, con la tua energia e personalità. Nel rispetto di te. Nel mio lavoro ascolto, faccio domande, scrivo storie digitali. E non solo. Il mio mantra è #essercimeglio. Quando non mi occupo di marketing scrivo romanzi, conduco laboratori di libroterapia, mi lascio travolgere dalla bellezza in qualche museo, corro tra i prati in compagnia di Argo. Ogni storia è basata su una Verità: la nostra verità. Le parole risuonano: facci caso.
Cerca nel blog

Post Correlati

Qual è il tuo elisir segreto?

Scopri i punti di forza del tuo stile di marketing, diventa riconoscibile per essere indimenticabile. Rispondi al quiz gratuito e riceverai un piano d’azione per creare con gioia e passione un business fiorente.

Fai il quiz

Sono Alessia, digital strategist e facilitatrice in libroterapia umanistica. Mi occupo di strategie di comunicazione e marketing sostenibili per business al femminile. Dove al centro, ci sei tu.

© 2015-2024 Alessia Savi ▲ Alchimia della Parola, Digital Strategist a Parma e online - Strategie di Comunicazione e Web Marketing per donne freelance | P.IVA 02840860346 | Privacy Policy & Cookie Policy | Dream Team ♥ Web Design Miel Café Design | Foto Giui Russo | Brand Identity & Illustration Officine Oniriche | SEO La Scribacchina | Consulenza legale Veronica Scaletta | Testi – Me medesima
bubblemagnifiercrossmenuchevron-down