5 motivi per restare su Facebook

Facebook è pieno di risorse per il tuo business.

Quante volte hai letto i motivi per cui restare su Facebook? Poche, immagino.

Facebook ti annoia, ti infastidisce, ti provoca quel senso disorientate di malinconia che ti attanaglia quando smetti di avere fiducia nel genere umano. Su Facebook leggi sempre degli stessi argomenti, la gara è tra chi fa la voce più grossa (e chi ne sa di più), il tuo feed ti propone sempre gli stessi utenti con cui interagire e la qualità dei contenuti condivisi è sempre più bassa, sempre più intima e ti senti un po’ a disagio, sotto la lente di un Grande Fratello di cui sei – voltente o nolente – spettatrice passiva.

Quella che parla, però, è la te che si addentra nel proprio profilo personale. Sui gruppi le cose vanno meglio se li hai scelti in modo corretto. In questo scenario, ciò che manca all’appello è la tua pagina business, abbandonata a sé stessa dai tempi in cui ti hanno detto che Facebook è morto e che la nuova vita era su Instagram (prima che cambiasse l’algoritmo, ma questo non potevano ancora saperlo).

Vuoi sapere cosa penso io? Che questi cambi nel funzionamento degli algoritmi dei social siano un’opportunità di crescita per il tuo business. 

Come utilizzare Facebook per il tuo business

Partiamo dal presupposto che ci sono ottime possibilità che la tua cliente ideale si trovi su Facebook, considerando che ogni mese Facebook registra 31 milioni di visite, con un pubblico eterogeno tra uomini e donne e con una fascia di età media dai 36 anni in su. 

Ecco i 5 motivi per cui dovresti restare su Facebook.

  1. Facebook è, a tutti gli effetti, una piattaforma di advertising. Questo significa che ti sta offrendo un servizio e, per fare in modo che tu continui a essere un suo fedelissimo cliente, ha bisogno di offrirti il meglio delle proprie prestazioni. Come lo fa? Con una profilazione del target delle campagne a pagamento eccezionale, che a ogni nuova campagna che lanci raccoglie dati e impara qualcosa in più sul tuo target. Il costo per inserzione, in Italia, è ancora molto basso rispetto agli altri stati dell’Unione Europea.
  2. Facebook ha uno strumento che si chiama Pixel. È una stringa di codice HTML che puoi inserire sul tuo sito web (se utilizzi WordPress puoi attivarlo con il plugin gratuito Pixel Caffeine) e che ti permette di raccogliere dati statistici per misurare l’efficacia delle tue pubblicità: un po’ come Google Analytics. Il pixel di Facebook ti aiuta a mostrare le tue inserzioni alle persone giuste, ovvero quelle che hanno già visitato una determinata pagina del tuo sito web o fatto un’azione come, per esempio, compilare un modulo di contatto. Questo, nel web marketing, si chiama retargeting.
  3. Facebook mette a disposizione degli utenti i gruppi, uno strumento potentissimo che può aiutarti a nutrire e costruire una community attorno al tuo business, a fare networking, a creare un servizio di customer care efficiente. E tutto questo lo fai a costo zero.
  4. Un altro strumento – gratuito – che hai a tua disposizione per Facebook è il Messanger, che puoi implementare con un servizio di chat bot per indirizzare gli utenti con un customer care efficacissimo.
  5. Lo sai che puoi implementare la tua pagina Facebook con il tuo catalogo prodotti? Attivando questa opzione hai la possibilità di avviare campagne a pagamento di acquisto dei tuoi prodotti direttamente da Facebook con un incremento assicurato delle vendite. Il motivo? Impostare campagne pubblicitarie di questo genere implica lavorare con una strategia basata sul retargeting, ovvero andando a riprendere le persone che hanno già mostrato interesse per qualcosa di nostro e invogliarle all’acquisto.

Perché oggi Facebook sia uno strumento adatto al tuo business devi scegliere di investire denaro in pubblicità a pagamento.
Quanto? Molto meno di quello che credi.

Quando valuti questo investimento sii lungimirante e cerca di comprendere quale ritorno economico (ROI, Return of Investiments) puoi avere con una strategia che – nel lungo periodo – può assicurarti un numero più elevato di vendite. 

 

Recommend
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIN
Share
Tagged in
Leave a reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, scopri come fare nella cookie policy. Cliccando sul pulsante, acconsenti all'uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi