12 motivi per cui la tua comunicazione non funziona

Perché non raggiungi i tuoi obiettivi sui social media.

Quando una nuova cliente mi scrive e mi racconta la sua storia, chi è, cosa sogna e quali obiettivi vuole raggiungere insieme a me, spesso devo fare i conti con qualcosa che non ha funzionato nel marketing sino a quel momento e, di conseguenza, con un forte senso di sfiducia nei confronti del digitale.

“Sai, ho lavorato tanto ma in un anno è arrivato un solo cliente.”
“Ho investito soldi in formazione, ma non è servito a niente.”
“Mi sono fatta fare un sito professionale, ma non ho traffico. La gente non mi trova su Google.”
“Faccio quello che fanno tutti, eppure con me, non funziona.”
“Trovo i miei contenuti banali, ho paura di espormi.”

Queste sono solo alcune delle frasi che mi sento ripetere più spesso, anche sui social network, come risposte ai miei post o in conversazioni private.
Perché il tuo marketing e la tua comunicazione non funzionano?

 

12 motivi per cui la tua comunicazione non funziona

  1. Ti stai concentrando sui risultati sbagliati, ovvero sulle vanity metrics. Ti scoraggi davanti a chi ha lo swipe up su Instagram, al numero di follower che cresce un po’, poi retrocede. Non capisci cosa stai sbagliando perché non sai interpretare i tuoi dati. Rifletti su questo aspetto: non conosci la qualità dei follower degli altri. Se non sono in target? Se fossero follower derivati da vecchi utilizzi di bot? Ti accorgi di account di questo tipo quando le interazioni (e quindi, i commenti) sono ridotti all’osso. Al tuo pubblico non importa quanti follower hai, ma quanto sei competente e in sintonia con lui.
    Cosa fare. Tieni in considerazione 3 parametri. Le interazioni con il tuo pubblico sui social, il numero delle vendite e da quali canali arrivano, degli iscritti alla tua newsletter e dei tassi di apertura delle tue email.
  2. Non conosci bene gli strumenti su cui stai lavorando. Se utilizzi in prevalenza Instagram (o, peggio, utilizzi solo Instagram) devi conoscere ogni suo segreto. Significa che non puoi ignorare quali sono i campi ricercabili della bio, quali sono le metriche di analytics che devi controllare, come utilizzare gli hashtag per crescere in modo naturale.
    Cosa fare. Studia. Investi nella tua formazione, padroneggia lo strumento che hai scelto e solo quando arrivano i risultati che desideri, implementa la tua strategia con un nuovo social network.
  3. Hai una comunicazione monocanale. Non hai canali di comunicazione proprietari, come il sito web e la newsletter e la tua comunicazione viaggia su un solo binario, che è un social (in genere, Instagram) dove le regole le fanno gli altri. Una comunicazione efficace e funzionale al tuo business coinvolge più strumenti e crea una rete di sostegno alla tua attività di marketing perché copre in modo capillare il customer journey della tua cliente ideale.
    Cosa fare. Prendi il customer journey e rivedi le tappe che la tua cliente ideale percorre per arrivare dalla fase di attrazione all’acquisto dei tuoi servizi o prodotti. Cosa manca? Quali sono i punti deboli del tuo percorso? Individuati questi aspetti, devi rafforzare la tua strategia.
  4. Ti aspetti risultati sbagliati. Per esempio, speri di vendere con i tuoi post su Instagram. O che le persone leggano i tuoi blog post dopo la condivisione che ne hai fatto nelle stories. Quando mostro alle mie clienti che la fonte principale di traffico al loro sito web è, nel 90% dei casi, Facebook, restano profondamente deluse.
    Cosa fare. Stabilisci nuovi obiettivi. Se non raggiungi gli obiettivi che ti sei prefissata, valuta quali altri obiettivi hai raggiunto e sposta il focu della tua strategia su quel canale. Per esempio, potresti non riuscire a vendere in modo diretto con il tuo blog, ma potrebbe essere un ottimo strumento per rafforzare l’autorevolezza del tuo business.
  5. Non stai monitorando i risultati. Ovvero, sei certa che qualcosa non funzioni ma non sai cosa. È come andare dal medico senza sapere quali sintomi di malessere hai. Quali piattaforme convertono meglio? Quali ti permettono di raggiungere in modo sostenibile i tuoi obiettivi? Ci sono dei canali su cui devi cambiare strategia o che puoi eliminare?
    Cosa fare. Impara a leggere i dati di Google Analytics e Search Console per quanto riguarda il tuo sito web. E gli insights dei canali social che utilizzi.
  6. Continui a espanderti. Non ha senso stare su tutti i social se poi ti dimenchi di tenerli aggiornati o se non ti permettono di raggiungere gli obiettivi che desideri. Anziché aprire nuovi account social, rafforza quelli che hai già.
    Cosa fare. Scegli solo i social network migliori per te.
  7. Ti stai dimenticando di nutrire il tuo pubblico. Hai una newsletter che invii solo per promuovere i tuoi servizi o eventi. Hai un blog che aggiorni una volta al mese. Hai una pagina Facebook morta. E le persone che ti hanno dato fiducia e hanno iniziato a seguirti? Che ti hanno lasciato il proprio indirizzo email? La tua comunicazione non è un monologo da un enorme palcoscenico verso una platea di sconosciuti, ma uno scambio costante e una crescita del tuo rapporto con il tuo pubblico.
    Cosa fare. Privilegia chi già ti segue, offrirgli nuovi contenuti di interesse e qualità, offerte speciali. Impara a scoprire cosa ama il tuo pubblico e donaglielo.
  8. Non tiri fuori il tuo tono di voce. Il tuo racconto è piatto. Forse è il tono di voce che fatica a uscire, forse sei troppo ingessata in un abito formale che non rispecchia chi sei e le tue qualità umane. O forse non c’è varietà nei tuoi contenuti, parli sempre dei soliti argomenti, utilizzi un linguaggio tecnico.
    Cosa fare. Allena la penna, ritrova la creatività e osa. Metti al centro della tua comunicazione e del tuo marketing la tua cliente ideale. Pensa sempre a lei e a come le parleresti se fosse davanti a te. E poi, c’è Fidelis, il mio corso che ti aiuta a trovare la tua essenza verbale. 
  9. Sei incostante. Pubblichi saltuariamente, fai lunghi periodi di pausa dai social e gli unici post che crei sono di vendita. Lascia che te lo dica: così, non venderai mai.
    Cosa fare. Crea un calendario editoriale. E seguilo.
  10. Hai perso la passione. Detesti i social, ci stai perché devi e, alla fine, hai perso la voglia di provarci. Un po’ perché hai investito soldi in sponsorizzate che non ti hanno portato risultati, un po’ perché non hai energie sufficienti per portare avanti tutto.
    Cosa fare. Devi trasmettere la passione di ciò che fai al tuo pubblico. Se non ci credi tu, chi dovrebbe farlo? Impara a fare marketing in modo ispirato. 
  11. Non hai iniziativa. Ti limiti a essere un’esecutrice e non metti in circolo la tua energia. Fai i compiti perfetti, ma senz’anima, per restare a galla.
    Cosa fare. Un business plan che ti faccia uscire dalla tua zona di comfort e ti faccia trovare l’entusiasmo dei grandi inizi.
  12. Non sei tu. Simuli quello che fanno gli altri e che secondo te va di moda. Leggi una strategia e la metti in pratica sperando funzioni anche per te. Scimmiotti il tono di voce di chi sta raggiungendo i risultati che desidereresti per te. Sfrutti parole che appartengono al tone of voice di altri professionisti e le fai tue senza crederci davvero. Copi il modo di fare le stories su Instagram, le emoji che rientrano nell’immaginario di un’altra professionista, lo stile fotografico e quello stilistico, la palette colori, l’impostazione del sito web o della newsletter, la didascalia di un post.
    Cosa fare. Sii onesta con te stessa. Fermati. E riparti dal tuo modello di business per capire chi sei davvero. Fatti questo regalo e fallo al mondo. Non privarlo della manifestazione della tua luce interiore.

 

Per imparare a comunicare davvero chi sei, passa a trovarmi sul gruppo Facebook: ci sono già diverse unità didattiche che ti aspettano per aiutarti a migliorare la tua comunicazione online. A costo zero.

Recommend
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIN
Share
Tagged in

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, scopri come fare nella cookie policy. Cliccando sul pulsante, acconsenti all'uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi